Midriano carica la Lilliput: “Sappiamo quanto valiamo”

Parte domenica con la sfida contro la Millenium Brescia la volata playoff della Lilliput Pallavolo, impegnata sul campo di una diretta concorrente per l’accesso alla post season. Con quattro giornate ancora da disputare, le biancoblù di coach Venco sono in corsa per uno dei sei posti che qualificano alla seconda fase: con la prima classificata promossa direttamente in serie A1, sarà necessario entrare tra le prime sette per poter accedere al tabellone. Lilliput che, nonostante le quattro sconfitte consecutive, mantiene ancora il sesto posto (34 punti), con due punti di vantaggio su Palmi (32) e tre punti sul terzetto formato da Chieri, San Giovanni in Marignano e, appunto, Brescia (31).
Tra le protagoniste della sfida di domenica ci sarà Alessia Midriano, centrale della Lilliput, una delle atlete più utilizzate in questa stagione: “Sto bene, sto recuperando un po’ di stanchezza ma mi sento molto bene. É stata una stagione lunga, impegnativa” sono le parole con cui inizia l’intervista…

– Nelle ultime sette partite la Lilliput ha conquistato una sola vittoria: un calo mentale o fisico?
“Direi un calo mentale, c’è tanta voglia di fare ma anche la paura di sbagliare che ci ha portato a fare qualche errore di troppo e a buttare via punti utili nella corsa playoff”.

– Corsa che rimane comunque aperta…
“Ci sono ancora quattro partite, siamo al sesto posto e ci giocheremo le nostre carte. Domani sarà una partita assolutamente molto difficile, Brescia arriva da una vittoria contro Legnano, mentre noi da una brutta sconfitta con Soverato. Sono cambiate rispetto all’inizio della stagione, sono in forma, in casa giocano bene, ma noi vogliamo prepararci al meglio e vincere”.

– Quali saranno le maggiori insidie?
“Dovremo fare attenzione alle loro bande, specialmente a Viganò, che ha passato in Serie A1 e grande esperienza. Dobbiamo trovare serenità, non abbatterci al primo errore, giocare la nostra pallavolo. Sappiamo giocare bene e l’abbiamo anche dimostrato”.

– Chi ti sta sorprendendo in questo periodo?
“Le giovani stanno giocando con grande serenità, tranquille, senza ansie e senza timore, le sto vedendo bene e sono molto contenta per loro”.