Lilliput sfiora il successo, Trento vince al tiebreak

La Lilliput sfodera una prestazione fatta di coraggio e intensità sfiorando la vittoria al Sambàpolis di Trento e trascinando fino al tie-break le padrone di casa. Dopo 127’ di pallavolo divertente ed emozionante la spuntano le padrone di casa, brave a rimettere in piedi il match dopo che la Lilliput era riuscita a portarsi sul 2-1. Quattro le atlete di Maurizio Venco che hanno superato la doppia cifra, sopperendo in parte all’assenza di Fiore, ancora out per l’infortunio alla caviglia. Spiccano i 20 punti di Akrari, con 6 muri e 2 ace, i 13 di capitan Biganzoli, inarrestabile nei momenti caldi del terzo set, i 12 della giovane Bisio e i 10 di Vilcu. Trentino Rosa che si è affidato a una Ramona Aricò assoluta protagonista con 32 punti e alcune giocate di grande fattura. Decisiva anche Kijakova con 17 punti, in doppia cifra anche Rebora (11). Sconfitta che non cambia la posizione in classifica delle biancoblu, quinte alle spalle proprio della Delta Informatica Trentino che con il 3-2 di oggi rafforza la sua posizione portando il vantaggio a 2 punti.
Partita molto combattuta, visto che dopo un’ora di gioco, 32’ per set, il punteggio tra le due squadre era ancora fermo sull’1-1. Due set combattuti, in cui i parziali di 27-25, il primo per la Lilliput e il secondo per le padrone di casa, riassume solo a grandi linee l’equilibrio in campo. Se in casa Lilliput la distribuzione delle responsabilità è stata equa, con la sola Akrari maggiormente impiegata nell’avvio rispetto alle compagne, le prime due frazioni sono state il regno di Ramona Aricò, oltre quota 20 punti in un lampo. Nel terzo set il sorpasso della Lilliput: Trento arriva in vantaggio 17-15, la Lilliput non demorde e grazie ad una splendida Biganzoli prima si avvicina sul 17-16, quindi mette la freccia e sorpassa trascinata dalla capitana sul 17-18. Montesi contro-sorpassa, ma tre punti consecutivi di Midriano piazzano il break decisivo che porta il punteggio sul 19-22: Moncada prova a riaprire la frazione, ma la Lilliput è brava a chiudere sul 21-25.
Nella quarta frazione la Lilliput parte male, la Delta Informatica non sbaglia un colpo e in pochi scambi il set è già indirizzato: Fondriest propizia il primo break, portando il punteggio sul 6-1, Akrari riavvicina le biancoblu sul 7-3, ma da quel momento in poi è un monologo trentino. Kijakova trascina le compagne sul 14-3, la frazione perde di significato e mentalmente entrambe le squadre preparano l’imminente tie-break, come testimonia il 25-10 di fine set.
Nel tie-break la Delta Informatica concretizza il momento positivo riuscendo ad imporsi per 15-13: la svolta arriva sul punteggio di 9-8, con Antonucci, Fondriest e Moncada che portano Trento sul 13-10. Gli ultimi punti arrivano dalle mani di Kijakova: Lilliput ko ma viva e reattiva, Delta Informatica che dimostra di poter lasciare il segno in un campionato in cui la sola Filottrano pare inavvicinabile.

DELTA INFORMATICA TRENTINO-LILLIPUT PALLAVOLO 3-2
(25-27, 27-25, 21-25, 25-10, 15-13)
TRENTINO ROSA: Kijakova 17, Rebora 11, Aricò 31, Montesi 5, Fondriest 9, Moncada 1, Zardo (L), Bogatec 1, Antonucci 6. Non entrate: Michieletto, Bortoli, Coppi. All. Iosi. Ass. Avi.
SETTIMO TORINESE: Cumino 4, Vilcu 10, Akrari 22, Bisio 11, Biganzoli 12, Midriano 7, Parlangeli (L), Malvicini, Joly 3, Tonello, Kone 2, Cortelazzo 1. All. Venco. Ass. Perrotta, Medici