Derby con Mondovì: Lilliput in cerca di riscatto

Una sfida completamente diversa rispetto a quella dell’andata. La Lilliput Pallavolo si prepara per il derby piemontese con la LPM Mondovì, in programma domenica pomeriggio alle 17 al PalaManera, con l’intento di dimenticare il ko al tiebreak della scorsa settimana contro la Battistelli San Giovanni in Marignano. Un impegno difficile, contro una squadra in un ottimo momento di forma e dal volto ‘ritoccato’ rispetto alla sfida del PalaSanBenigno vinta dalla Lilliput per 3-0. La società monregalese si è mossa sul mercato, ‘regalando’ a coach Secchi due pedine importanti come Nomikou, proveniente dalla Delta Informatica Trentino di serie A2, e D’Odorico, giovane schiacciatrice classe 1997 arrivata dalla Igor Gorgonzola Novara. I risultati sono migliorati, le speranze di salvezza sono salite sensibilmente e parallelamente anche l’entusiasmo, che ha portato la LPM a vincere sul campo di Olbia in un match molto importante per la lotta salvezza. Nell’ultimo impegno con la corazzata Lardini Filottrano, giocata in trasferta, Mondovì ha lottato per lunghi tratti di partita, riuscendo anche a vincere un set e regalando altre certezze allo staff tecnico.
Due atlete che hanno permesso alla LPM di cambiare marcia, anche se sarebbe un errore sottovalutare il resto della formazione piemontese: dalla schiacciatrice albanese Erblira Bici, miglior realizzatrice del match di andata con 18 punti, alla centrale Chiara Borgogno, vera e propria istituzione della pallavolo femminile piemontese.
Una sfida difficile, che la squadra di Venco affronterà al completo e con tanta voglia di riscatto: non sarà facile, ma le ragazze della Lilliput hanno dimostrato di saper stupire.