Splendida Lilliput, espugnata Olbia al tie break

Non si ferma più la Lilliput Pallavolo che infila la seconda vittoria in altrettante partite espugnando Olbia con un lungo ed emozionante 2-3 (25-17, 21-25, 20-25, 25-23, 9-15). Seconda prova di carattere per la squadra di Maurizio Venco, che dopo aver sofferto nel primo set le soluzioni in attacco di Villani e Radonjic, minuto dopo minuto ha acquisito sicurezza. La svolta nel secondo e terzo set, in cui le biancoblù hanno prima inseguito, per poi raggiungere e superare le avversarie grazie al muro e alla consueta distribuzione delle responsabilità in attacco. Perso il quarto set per 25-23, Biganzoli e compagne si sono “vendicate” sportivamente nel tie break, inseguendo in avvio ma prendendo le redini del gioco in mano per chiudere sul 9-15.
Quattro le biancoblù in doppia cifra, guidate ancora una volta dall’opposto Emanuela Fiore, che ha chiuso con 18 punti di cui 4 a muro, seguita dai 16 punti dell’ex Adriana Vilcu e da Akrari con 15. Sono stati 11 i punti messi a segno dal capitano Federica Biganzoli, ancora una volta anima della squadra. Un successo che permette alla Lilliput di raggiungere il quarto posto in classifica staccate di un solo punto dal terzetto di testa formato da Filottrano, Legnano e Trento a quota 6.
Prosegue dunque l’ottimo momento della Lilliput concretizzatosi con due vittorie in altrettante partite: il campionato è ancora molto, troppo lungo ma le indicazioni raccolte in queste prime due partite fanno sognare i tifosi biancoblù.

ENTU OLBIA-LILLIPUT PALLAVOLO 2-3
(25-17, 21-25, 20-25, 25-23, 9-15)
OLBIA: Carraro 2, Trevisan 1, Bateman, Formenti, Villani 21, Tangini 8, Whitaker 7, Angelina 8, Radonjic 17, Maggipinto (L). Non entrate: Mabilo, Iannone, Caboni.
SETTIMO TORINESE: Fiore 18, Malvicini 1, Midriano 2, Cumino 3, De Stefano, Vilcu 16, Biganzoli 11, Kone 5, Cortelazzo, Akrari 15, Parlangeli (L). All. Venco. Ass. Perrotta.