Akrari: “Bello tornare in campo, mi mancava la pallavolo”

Allenamento congiunto per la Lilliput Settimo, il primo di questa stagione: la squadra di Maurizio Venco ha svolto una seduta tecnica con il Collegno Cus Torino, occasione per iniziare a provare i meccanismi di gioco e per testare le soluzioni scelte in fase di costruzione della squadra. Cinque set nella fase a punti, utili per permettere a tutte le atlete di scendere in campo e mettere in pratica quanto provato in queste prime ventitré giorni di preparazione fisica.
“Stiamo lavorando tanto fisicamente – ha spiegato a fine allenamento Yasmina Akrari, centrale biancoblù al secondo anno in serie A2 – non siamo chiaramente in forma, stiamo gettando le basi per la stagione. In campo iniziamo a capirci, è bello iniziare a giocare e non fare solo preparazione senza palla. Iniziamo a conoscerci umanamente e tecnicamente”.
Tanta voglia di giocare dopo quasi cinque mesi di stop, dovuti alla conclusione del campionato ad aprile: “Mi mancava la pallavolo, anche perché non amando il beach volley non ho giocato per cinque mesi, avendo concluso la stagione alla fine di aprile. In ogni caso l’estate è importante, aiuta a recuperare le forze in vista di una lunga stagione. Quali sono gli obiettivi? Non sono una che lavora per obiettivi, sarò soddisfatta se riusciremo a creare un bel gruppo che lavora bene in palestra e se io a livello professionale riuscirò a migliorare”.