Le squadre ammesse ai campionati femminili.

MILANO, 15 luglio – Il giorno tanto atteso è arrivato. Il Consiglio di Amministrazione della Lega Pallavolo Femminile, dopo aver ricevuto dalla Commissione Ammissione ai Campionati l’esame compiuto sulle società che hanno presentato domanda di iscrizione ai Campionati di Pallavolo Femminile di Serie A1 e di Serie A2 per la stagione 2016/17, ha provveduto a trasmettere al Consiglio Federale della Fipav gli elenchi delle squadre che avrebbero ottenuto i requisiti per la prossima stagione di A1 e A2.

I CLUB DI A1  – Per quanto riguarda la Serie A1, sussistono i requisiti che legittimano l’ammissione delle Società: Imoco Volley Conegliano (TV), VBC Pallavolo Rosa Casalmaggiore (CR), River Volley Piacenza, Agil Volley Novara, Pallavolo Scandicci Savino del Bene (FI), Volley Bergamo, Promoball VBF Montichiari (BS),
Futura Volley Busto Arsizio (VA), Pro Victoria Pallavolo Monza, Azzurra Volley San Casciano (FI), Neruda Volley Bolzano (acquisito diritto sportivo da LJ Volley Modena). Alle 11 squadre che hanno presentato domanda di iscrizione si aggiunge il Club Italia, che parteciperà per il secondo anno consecutivo alla Serie A1: diversamente dalla scorsa stagione, la formazione federale dovrà ottenere la permanenza nel massimo torneo attraverso i risultati ottenuti sul campo, che dunque varranno a tutti gli effetti sulla classifica.

I CLUB DI A2 – Per quanto riguarda la Serie A2, sussistono i requisiti che legittimano l’ammissione delle Società: Volley Soverato (CZ), Robursport Pesaro, Polisportiva Filottrano Pallavolo (AN), Trentino Rosa (TN), Volalto Caserta, Chieri 76 Volleyball (TO), Volley Hermaea Olbia, Volley Millennium Brescia, Polisportiva A. Consolini SGM Rimini, LPM Pallavolo Mondovì (CN), SAB Volley Legnano (MI) (acquisito diritto sportivo da Neruda Volley), Polisportiva Cisterna 88 (LT), Lilliput Pallavolo Settimo Torinese (TO)

 

SOSPESA – È stata sospesa, per ora, l’ammissione della Società: Volley Nike Palmi (RC)

PERUGIA ALLA FINESTRA – Con tutte le squadre ammesse non viene così considerata la richeista di ripescaggio della TUUM Perugia.