Un bronzo meraviglioso

Lo scudetto under 18 femminile 2016 parla romano. In un PalaRubini gremito da caldi appassionati, per la terza volta consecutiva, la Volleyrò Roma si guadagna il titolo di campione d’Italia, sconfiggendo in finale la Volley Bergamo Foppapedretti per 3 a 0. Bergamo parte a razzo e sembra poter pensare di battere le campionesse d’Italia in carica. La Volleyrò però non ci sta e, con un clamoroso recupero, riesce a ribaltare il risultato chiudendo il primo set 25 a 21. L’illusione delle bergamasche però dura poco. Le ragazze di Cristofani sono troppo forti, le schiacciate di Giulia Melli (eletta miglior attaccante del Torneo) non danno tregua. Le romane, infatti, chiudono la pratica Bergamo al terzo set per 25 a 19, stesso risultato del secondo.

Medaglia di bronzo per la Lilliput di Settimo Torinese che batte il Progetto Volley Orago Varese per 3 a 2 in un entusiasmante scontro. Iniziata con mezz’ora di ritardo per un problema tecnico, la gara sembra essere la classica partita senza storia. Primo set vinto facilmente dalle lombarde per 25 a 13 e secondo set, seppur più combattuto, portato a casa per 25 a 23. Sotto 2 a 0, le piemontesi non vogliono mollare la presa e tirano fuori l’orgoglio. Il terzo set inizia con un sostanziale equilibrio, fino a 8-8, quando i 192 centimetri di Marina Lubian in prima linea si fanno sentire e la Lilliput si porta sul massimo vantaggio (22-14). Ma Orago non ci sta. Recupera lo svantaggio punto su punto fino al -2 (22-24). Un errore in difesa però, regala il punto decisivo alla Lilliput che vince per 25 a 22. Nessuna delle due contendenti vuole arrendersi e il quarto set viene giocato alla pari. Vince ancora la Lilliput per 25-23 e decreta il tie break. Quinto set tutto da vedere. Le due squadre, ancora in parità sul 7 a 7, vogliono assolutamente vincere la gara e salire sul gradino più basso del podio. Alcuni errori in difesa però permettono alle piemontesi di portarsi avanti scavando un divario di 5 punti (14-9). Il 15 a 11 sancisce la vittoria della Lilliput che porta a casa una gara decisamente appassionante.

Il quinto posto alle finali di Trieste lo conquista la Level Imoco Volley San Donà che batte la Bruel Volley Bassano per 3 a 1 (21-25 17-25 25-22 21-25), mentre la Vero Volley Cislago Enza Boutique Monza sconfigge per 3 a 0 la Synergy Tecnoship Stra nella finale per il settimo e l’ottavo posto.

 

CLASSIFICA FINALE

  1. Volleyro’ Casal De Pazzi ROMA
  2. Volley Bergamo Foppapedretti
  3. Lilliput Pallavolo Settimo TO
  4. Progetto Volley Orago/Visette VA
  5. Level Imoco Volley S. Dona’ VE
  6. Bruel Volley Bassano VI
  7. Vero Volley Cislago Enza Boutique MB
  8. Synergy Tecnoship Stra VE
  9. Anderlini Unicom Straker MO
  10. Montelupo Città della Ceramica FI
  11. Leonessa & Uisp80 Altamura BA
  12. Pol. Filottrano Pallavolo AN
  13. Albisola Pallavolo SV
  14. Asd Pallavolo Sicilia CT
  15. Volalto CE
  16. As Gymland OR