Finali CRAI Under 18

10 giugno, giornata ricca di incontri. Sono infatti 16 le partite disputate oggi nei quattro impianti cittadini messi a disposizione dall’organizzazione.  Mattinata tranquilla per la Volleyrò Casal de Pazzi Roma e la Synergy Tecnoship Stra nel girone E. Le detentrici dello scudetto liquidano la Pallavolo Sicilia Catania per 3 a 0. Stesso risultato anche la Pallavolo Stra cha ha la meglio sulla Leonessa & Uisp80 Altamura.

Nel girone F, successo per la Vero Volley Cislago Enza Boutique MB sulla Volalto Caserta per 3 a 0 e per il Progetto Volley Orago sulla Visette Vapol. Filottrano Pallavolo Ancona (3-0). Più combattute le partite del girone G dove la Bruel Volley Bassano ha la meglio sulle savonesi dell’Albisola per 3 a 1 e, con lo stesso risultato, la Volley Bergamo Foppapedretti sulla Pallavolo Montelupo Città della Ceramica.

Nel girone H la Anderlini Unicom Straker Modena batte 3 a 0 la Gymland Oristano e le ragazze della Lilliput di Settimo Torinese escono vincitrici nello scontro con il Level Imoco Volley San Donà per 3 a 1.

Nelle partite del pomeriggio, ancora una sconfitta, nel girone E, per la Pallavolo Sicilia Catania bloccata dalla Synergy Tecnoship Stra per 3 a 1 ed ancora una roboante vittoria per la Volleyrò Casal de Pazzi Roma che batte 3 a 0 la Leonessa & Uisp80 Altamura.

Nel girone F il Progetto Volley Orago sconfigge la Visette Vapol. Filottrano Pallavolo Ancona per 3 a 0 e la Vero Volley Cislago Enza Boutique MB liquida con un secco 3 a 0 “la pratica Ancona”.

Nel girone F, troppo forte la Foppapedretti Bergamo per la Albisola Pallavolo che esce sconfitta per 3 a 0. Nell’altro incontro del girone, invece, la Montelupo Città della Ceramica alza bandiera bianca contro la Bruel Volley Bassano che vince la partita per 3 a 0.

Nel girone H, ancora una sconfitta per la Gymland Oristano. Senza storia l’incontro che vede le isolane battute per 3 a 0 dalla Level Imoco Volley San Donà con dei parziali piuttosto pesanti (25-10, 25-7, 25-12). Le campionesse regionali della Sardegna, nonostante l’impegno, nulla possono contro le avversarie oggettivamente più forti e chiudono la classifica del girone a 0 punti. Fuochi d’artificio invece nell’ultima partita del girone H che si è disputata al PalAquilinia. La Lilliput di Settimo Torinese vince al tie break contro un’inarrendevole Anderlini Unicom Straker Modena. Avanti 2 a 1, Modena crolla proprio nel finale perdendo il quarto set 25 a 9 e il tie break per 15 a 11. Grazie alla vittoria Torino guida il Girone H con 8 punti.