La legge del più forte: Soverato espugna Settimo

SETTIMO TORINESE – La Lilliput Settimo lotta con le armi a propria disposizione per provare a impensierire la corazzata Volley Soverato, ma deve arrendersi al PalaSanbenigno con il punteggio di 0-3. Nei primi due set la formazione calabrese allunga il passo a ridosso della sospensione tecnica e non si fa più riprendere, mentre nella terza frazione di gioco il sestetto di Luca Secchi è messo a dura prova dalle determinate settimesi, che mettono in campo tutto quello che hanno e cedono con il minimo scarto.

In avvio di gara la Lilliput parte forte affidandosi al fondamentale del muro (3-1), ma il Volley Soverato attacca con percentuali più alte e resta in scia alle padrone di casa. Yasmina Akrari si mette in evidenza in questa prima parte di gara, tuttavia da quota 9 il sestetto calabrese cambia marcia e va ad allungare (10-15). Marina Lubian prende il posto al centro di Alessia Midriano, ma nonostante Veronica Minati e Federica Biganzoli provino a ridurre il gap Soverato concede poco o nulla e si aggiudica il parziale con il punteggio di 19-25.

Il copione non muta nel set seguente, con la Lilliput che inizia meglio e Soverato che appena ingrana la marcia giusta non si fa riprendere. Sotto 11-17, l’ingresso di Erica Giacomel per Laura Baggi scuote la squadra di Massimo Moglio e Cristiano Giribuola che tiene il passo delle più forti avversarie, senza però riuscire a rosicchiare loro qualche punto. Edina Begic e Lucia Fresco sono inarrestabili in fase offensiva e il Volley Soverato chiude il set in proprio favore con lo score di 18-25.

Come anticipato, la Lilliput vende cara la pelle nella terza frazione di gioco, in cui Simona Buffo (classe 1998) subentra da opposto a Minati. Soverato prova a staccare subito le piemontesi (3-7), ma Silvia Bazzarone trova in Giacomel e Akrari due terminali offensivi efficaci e Settimo risale la china. Con coraggio e grinta, la Lilliput mette la testa avanti sul 10-9 e fino all’ultimo pallone lotta con tutte le sue energie, con Midriano cinica in attacco, Francesca Parlangeli attenta in seconda linea e capitan Biganzoli intenta a incrementare il proprio bottino di serata. Il pubblico biancoblu si scuote dal torpore e prova a spingere le proprie beniamine verso la conquista del set, ma nel finale, al secondo match point, Soverato mette la parola fine alla sfida per 23-25.

LILLIPUT SETTIMO – VOLLEY SOVERATO  0-3

(19-25; 18-25; 23-25)

Lilliput: Bazzarone 1, Minati 4, Akrari 10, Midriano 5, Biganzoli 8, Baggi 5; Parlangeli (L); Lubian 2, Giacomel 7, Buffo 2. N.e. Bruno, Morello, Tonello (2L). All. Moglio 2° Giribuola.

Soverato: Cumino 1, Fresco 12, Travaglini 11, Nardini 6, Begic 15, Donà 8; Caforio (L); Vietti, Bertone 1. N.e. Lupidi, Mastrilli. All. Secchi, 2° Stella.

Arbitri: Giardini e Del Vecchio.

Note: spettatori 297; durata set 22’, 23’, 26’; totale 1h11’. Ace: Lilliput 1, Soverato 5. Battute sbagliate: Lilliput 7, Soverato 9. Muri: Lilliput 6, Soverato 7. Ricezione: Lilliput 55% (prf 42%), Soverato 71% (prf 60%). Attacco: Lilliput 33%, Soverato 39%. Errori: Lilliput 21; Soverato 16.