La Lilliput 04 ha fatto “13”

Lilliput04Qui il totocalcio non c’entra per nulla, le Lilli Girls infatti hanno centrato la tredicesima vittoria consecutiva (su tredici partite…) nel campionato under 13, successo ancor più determinante perché garantisce l’importantissimo primo posto nel girone Silver Q comportante l’inserimento “migliore” nel prossimo girone Gold. Problema del giorno: le avversarie dell’ ASD Leinì avevano lo stesso intento, presentandosi infatti a Settimo con lo stesso percorso delle Lilli Girls, 6 punti, fieramente intenzionate a regalare la prima sconfitta stagionale alle ragazze di Sistro e Canova pur falcidiate dalle assenze.

Ne è uscita una partita gradevolissima bene interpretata da entrambe le formazioni che si sono affrontate a viso aperto senza risparmiare impegno ed energie.

Sistro decide di lanciare un sestetto diverso dagli ultimi che hanno iniziato le precedenti partite: Piccini e Marengo in regia con Costanzo, Rosina, Patrasc e Vietti a finalizzare. Sin dalle prime battute di gioca ci si rende conto che l’avversario del giorno non si limiterà a fare presenza e che conquistare i tre punti non sarà semplice come nelle ultime occasioni: Leinì infatti attua una fase difensiva molto efficace che limita l’incidenza offensiva delle locali. Le Lilli Girls non sono da meno chiudendo gli spazi e la conseguenza è un avvio di set molto equilibrato, caratterizzato da percentuali realizzative in attacco molto basse e i primi punti (parziale del set 3 – 3) sono dovuti più ad errori individuali che a conclusioni di azioni offensive. Quando le bianco blu cominciano a scaldare le mani, la Lilliput prova a mettere il naso davanti ma anche le giallo nere di Leinì affinano i fondamentali ed aggiustano la mira. Il 7 – 7 è specchio di questo equilibrio ma è chiaro a tutti che la situazione non durerà, le Lilli Girls accelerano, provano a mettere alle corde le avversarie che si difendono con ordine ma diventano fallose in attacco. Le bianco blu prendono di nuovo margine 11 – 8 prima e 14 – 9 poi. Il tecnico ospite chiama Time Out nel tentativo di riordinare le idee alle proprie giocatrici ottenedo un accenno di reazione che porta Leinì a contenere il distacco quando si arriva sul 18 – 15. Le ragazze di Sistro e Canova però hanno buon gioco a contenere in difesa e rilanciare costringendo all’errore le Leinicesi. Un pallonetto di Marengo chiude il set sul 25 – 16

Il secondo set si apre con un ace di Rosina ma soprattutto con una Lilliput molto aggressiva e concentrata e Leinì che continua a sbagliare molto soprattutto in attacco. Il primo parziale di 8 – 1 non necessita di altre spiegazioni. Un paio di nostri errori in finalizzazione danno fiato alle ospiti ma torniamo subito a macinare gioco: il divario si allarga inesorabilmente anche perché le ragazze restano molto attente anche in difesa. Il Time Out chiesto dalla panchina del Leinì non sortisce effetti e la Lilliput fa suo anche il secondo set per 25–8 sfruttando gli ennesimi errori in attacco delle avversarie.

Quando però ci si aspetterebbe di chiudere la pratica nel terzo set, dando il colpo di grazia ad una squadra alle corde, ecco che le Lilli Girls si scordano di scendere in campo. Leinì prova a scappare grazie ad una difesa locale incredibilmente aperta. Lilliput nonostante tutto riesce a riportarsi sul 4 – 4 ma Leinì si gioca il tutto per tutto comprendendo il momento di difficoltà delle bianco blu e scava un nuovo margine; Sistro si sbraccia a bordo campo incitando le sue giocatrici che abbozzano una reazione ma Leinì tiene botta costringendo il Coach settimese al Time Out sul 10 – 16. Le Lilli Girls appaiono però disorientate non riuscendo a confermare quanto di buono fatto fino a quel momento. Leinì dilaga e sembra tenere saldamente l’andamento del set tra le mani portandosi fino al 10 – 19. Come svegliatasi da un incantesimo, però, la Lilliput comincia – finalmente – a giocare e le ragazze cominciano a recuperare. Sul 15 – 19 Il coach di Leinì chiama Time Out fiutando guai ripetendo l’operazione sul 18 – 20. Ma le Lilli Girls ora ci credono anche perché le ospiti tornano a sbagliare in attacco. E’ pareggio sul 20 – 20 dopo una rimonta che nessuno avrebbe pronosticato. Lilliput avanti di un punto, ancora pareggio. Il set diventa emozionante e sugli spalti si trattiene il fiato perché ormai solo un episodio deciderà se la Lilliput chiuderà l’incontro o Leinì lo riaprirà. Leinì di nuovo avanti, due punti di margine ed ultimo Time Out chiamato da Sistro. 22 – 23, ancora 22 – 24 ed alla fine della maratona un attacco forzato settimese regala il set alle ospiti. Partita riaperta, quindi, tra molti rimpianti, visto l’andamento del set e qualche preoccupazione per il proseguo.

I timori sembrano tra l’altro prendere corpo, visto che le Lilli Girls partono di nuovo male nel quarto set: un servizio sbagliato ed un banale errore difensivo ci portano subito sotto di due punti. Le bianco blu stavolta non si lasciano sorprendere, reagiscono e trovano dapprima la parità e poi il vantaggio minimo. La partita rimane intensa anche se meno bella: Leinì ha preso coraggio con il set precedente e cerca in tutti i modi di pareggiare le sorti dell’incontro la Lilliput dall’altra parte ha fretta di chiudere. Le giocatrici hanno soprattutto paura di sbagliare e questo porta ad un gioco meno brillante di quello visto fino a questo punto. L’equilibrio regna sovrano e si lotta punto su punto. Leinì prova ripetutamente a scappare con le ragazze di Sistro subito pronte a riprenderle. A metà set è la Lilliput che prova ad andarsene ma ancora una volta le avversarie si riportano sotto, siamo sul 16 pari e ancora nessuna formazione prende il sopravvento. Questo è però è il punto di svolta perché il successivo allungo della Lilliput è quello decisivo: sul 21 – 16 le Leinicesi si disuniscono e tornano a sbagliare in attacco. La deconcentrazione è fatale perché a seguito di due errori ospiti consecutivi in attacco le Lilli Girls chiudono l’incontro con la vittoria nel set per 25 – 18.

Decisivi, in una gara dove si sono affrontate due buone difese, i molti errori in attacco della squadra ospite, ben 40, che hanno agevolato non poco la Lilliput, brava comunque a mettere pressione alle avversarie. Restiamo in attesa adesso dei risultati degli altri gironi per vedere la composizione ed il calendario delle prossime gare. Un calendario che potrebbe vedere un clamoroso derby tra Lilliput 03 e Lilliput 04. In qualunque caso alle ragazze di Diego e Gian Piero vanno fatti una volta di più i complimenti per quanto raggiunto finora. D’ora in avanti gli appuntamenti si faranno sempre più difficili per le ragazze che, è bene ricordarlo, sono comunque tra le più “piccole” del lotto. Piccole ma toste, e, ne siamo convinti, continueranno a dimostrarlo sul campo.

 

LILLIPUT 04-LEINI’ 3-1
(25-16 25-8 22-25 25-18)
Lillput 04: Piccini, Marengo 3, Rosina 3, Costanzo 23, Vietti 1, Patrasc 6, Sammartino, Goffredo 6, Astorino 1, Santinon, Sacchetti, Niglio. All. Sistro e Canova.
ASD Leinì: Corvo, Filipet, Grassia, Kennou, Mancuso, Mattiasich, Vecchi     All. Bruno
Aces: Lilliput 10 (Costanzo 3, Marengo 2, Goffredo 2, Rosina 1, Patrasc 1, Astorino 1) Leinì 3
Servizi Sbagliati Lilliput 04 3 – ASD Leinì 2
Percentuale attacco Lilliput 04 23%