30 E LODE, LILLI GIRLS

Si permetta a chi scrive di voler osare il titolo ad effetto. 30 è il voto dell’eccellenza in tutti gli Atenei italiani, la lode è il “quid” in più. Parlando di quella che, onestamente, è stata la peggior partita dall’inizio della stagione della Lilliput 04 il voto potrebbe suonare come minimo generoso. Ma stiamo parlando di una squadra che, al primo anno di attività agonistica “seria” è stata capace di vincere dieci gare su dieci nel campionato superiore alla categoria, quello under 13, infliggendo sonore lezioni anche a compagini di età e fisico superiore lasciando solo briciole, leggasi tre set, alle avversarie in tutta questa prima fase del campionato e vincere un torneo nazionale. Il girone “f” è stato vinto conquistando tutte le dieci partite previste. Trenta punti. E questi contano, a dispetto di una prestazione, contro il Lasalliano 2004 fanalino di coda, che ha poco di positivo da raccontare.

Privo, per infortuni o di impegni familiari, di diversi elementi Gian Piero Canova si affida all’inizio dell’incontro ad un sestetto inedito: Rosina e Marengo in regia, Costanzo, Vietti, Patrasc e Goffredo. La formazione sembra funzionare bene: senza trovare particolare resistenza le biancoblu si portano agevolmente sul 14-7. Non è però un bel gioco quello che si vede in campo, le Lilli Girls sfruttano infatti i tanti, tantissimi errori e le lacune delle avversarie, non a caso fanalino di coda del girone e, grazie all’incidenza del servizio, si chiude agevolmente il set sul 25-8. Quello che sembrerebbe l’inizio di un cammino agevole verso la vittoria finale si trasforma in uno specchietto per allodole. Il secondo set inizia infatti benissimo per noi, il primo parziale, segnato dal time out richiesto dal Lasalliano arriva infatti sul 8-2 per le locali, ma a quel punto la luce si spegne. La Lilliput subisce infatti il ritorno delle avversarie che si portano prima sul 16 pari e addirittura operano il sorpasso (17-19). Pur continuando a giocare decisamente male le Lilli Girls riescono a riprendee il bandolo del parziale (21 pari) e con uno scatto d’orgoglio riescono a chiudere il parziale 25-23. Il terzo set non porta certezze positive al suo inizio. Le settimesi infatti vanno subito sotto 0-3 con errori assortiti in tutti i fondamentali. La Lilliput vive di fiammate improvvise che la riportano avanti 6-4 e poi, durante lo svolgimento del set, consentiranno alle biancoblu di allungare prima e poi chiudere l’incontro con il 25-15 finale nonostante errori incredibili che solitamente non si vedono commessi dalle ragazze. Contro avversarie più preparate l’andamento ed il risultato finale sarebbero stati decisamente diversi, Vogliamo sperare in una giornata “no”, in un po’ di stanchezza affiorante dopo questo inizio di stagione decisamente impegnativo.

Prossimo appuntamento la finale del Torneo “campioni in erba” organizzato dal Parella Volley

 

Lilliput 04 – Lasalliano 2004 3-0 (25-8  25-23  25-15)

 

Lilliput: Rosina, Marengo, Costanzo, Patrasc, Vietti, Goffredo, Astorino, Santinon, Sacchetti, Sammartino

 

Aces: Lilliput 6 (Rosina 4) – Lasalliano 2