La Lilliput prepara la sfida casalinga con Olbia

Le due sconfitte e il punto conquistato in avvio di stagione non hanno certamente intaccato la grande positività dell’ambiente Lilliput: sia contro Forlì all’esordio che contro Palmi in trasferta, la squadra di Massimo Moglio ha dimostrato di avere le armi a disposizione per mettere in difficoltà qualunque avversaria. Ora, però, serve compiere il salto di qualità, accostando alla consapevolezza dei propri mezzi anche una vittoria: il calendario non propone certamente un compito facile alle biancoblù, impegnate domenica 1 novembre alle 18 al palaSanBenigno contro Olbia. Condizione positiva confermata anche da Massimo Moglio, allenatore della Lilliput: “Mi sono reso conto, in queste prime due giornate, delle potenzialità della nostra squadra, credo se ne siano rese conto anche le giocatrici. Ho il sospetto che le ragazze, in questa prima fase, si siano accontentate di “rendersi conto di essere all’altezza” della categoria. Il fatto di arrivare a giocarsela con Forlì e Palmi è appagante, ma questo non basta: quello che ho chiesto è di cercare di concretizzare di più le situazioni a nostro vantaggio per ottimizzare il risultato e iniziare a vincere, dato che è nelle nostre corde”.
Olbia ha conquistato quattro punti nelle prime due giornate, perdendo al tie break ad Aversa ma sfoggiando una grande prova in casa contro Delta Informatica Trentino: “Sicuramente un avversario forte, non solo per la Brussa, una grandissima giocatrice. Hanno ottima correlazione muro difesa, pochi punti deboli in ricezione, sarà difficile metterle in difficoltà. Hanno un attacco vario, ma alcuni punti deboli da sfruttare ci sono. Giocando in casa riusciremo a ottimizzare il nostro servizio, sappiamo cosa dobbiamo fare per vincere”.
Basandosi magari su quanto di buono è stato riscontrato in partita ma anche in settimana durante gli allenamento: “Gli aspetti positivi ci sono sicuramente, su questo dobbiamo costruire la nostra prestazione. Mi è piaciuto l’atteggiamento di alcune giocatrici all’esordio in A2, si sono messe in discussione con risultati decisamente positivi. Da sottolineare l’atteggiamento di Laura Baggi, che sta lavorando molto, sta cercando di migliorare alcuni aspetti del suo gioco. In settimana la Giacomel ha capito in cosa deve migliorare, e ha chiesto di lavorare apposta su questo. L’atteggiamento è quello giusto da parte di tutte”.
Clima positivo, tanta voglia di vincere: “La squadra sta reagendo alla grande – conclude Moglio – sia alle richieste tecniche che emotive. Ci siamo allenate bene per intensità e attenzione: sono positivo”.