Ammissioni al Campionato. In A2 femminile due escluse

MILANO, 16 luglio – Il Consiglio di Amministrazione della Lega Pallavolo Serie A Femminile, dopo aver ricevuto dalla Commissione Ammissione ai Campionati l’esame compiuto sulle società che hanno presentato domanda di iscrizione ai Campionati di Pallavolo Femminile di Serie A1 e di Serie A2 per la stagione 2015/16, ha provveduto in data odierna a trasmettere al Consiglio Federale della Fipav gli elenchi delle squadre ammesse in A1 e A2 femminile.

SERIE A1 2015/16 – Agil Volley Novara, VBC Pallavolo Rosa Casalmaggiore (CR), L.J Volley Modena, River Volley Piacenza, Futura Volley Busto Arsizio (VA), Imoco Volley Conegliano (TV), Volley Bergamo, Promoball VBF Montichiari (BS), Pallavolo Scandicci Savino del Bene (FI), Azzurra Volley San Casciano (FI), Neruda Bolzano, Obiettivo Risarcimento Volley Vicenza. Il Campionato di Serie A1 Femminile 2015-16 sarà disputato a 13 squadre in virtù dell’inserimento in organico, proposto dalla FIPAV e condiviso dalla Lega Pallavolo Serie A Femminile, del Club Italia.

SERIE A2 2015/16 – Volley 2002 Forlì, Pro Victoria Pallavolo Monza, Trentino Rosa (TN), Beng Rovigo, New Volley Libertas Aversa (CE), Polisportiva Filottrano Pallavolo (AN) (richiedente diritto sportivo da Pallavolo Piacentina), Lilliput Pallavolo Settimo Torinese (TO), Robursport Pesaro, Nike Volley Palmi (RC), Volley Hermaea Olbia, Polisportiva Cisterna 88 (LT), Volalto Caserta.

NON AMMESSE – Non sussistono i requisiti che legittimano l’ammissione delle Società: Volley Soverato (CZ) e Pavia Volley. Ai sensi dell’art. 8 del Regolamento Ammissioni, le Società non ammesse potranno ricorrere al Giudice di Lega entro due giorni lavorativi. Il Giudice di Lega deciderà entro i due giorni lavorativi immediatamente successivi. In caso di rigetto del ricorso, le Società avranno tre giorni lavorativi di tempo per ricorrere alla Corte Federale d’Appello della FIPAV.