Sabato tempo di playoff. Arriva la Domovip Porcia

Sabato 16 maggio, alle ore 21, il Palazzetto dello Sport di Settimo Torinese accenderà i riflettori sulla sfida tra le prime della classe dei gironi A e B di serie B1 femminile di volley.
Ospiti della Lilliput Settimo saranno le friulane del Domovip Porcia, guidate dal coach Mauro Rossato e dal vice Ivan Marotta. Una squadra di tutto rispetto che vanta 21 gare vinte e 61 punti all’attivo nel girone B.
Valeria Pesce (classe ‘88) è la regista della squadra con un passato in categoria superiore a San Vito dei Normanni ed una parentesi in Piemonte nel 2011/2012 ad Ornavasso.
Il libero della squadra è invece Alessia Tonon, classe ‘92, giocatrice che subito dopo la trafila giovanile si trova catapultata sui palcoscenici di seria A2 ed A1 a Verona e Conegliano nelle vesti di secondo libero, esperienza che poi mette in pratica negli anni successivi in B2 e B1.
I due centrali sono la capitana Antonella Rizzetto (‘84) e Stefania Positello (‘84). Rizzetto è la veterana del gruppo, a Porcia dal 2010. Positello arriva invece in Friuli nel 2011, dopo aver disputato due campionati da terzo centrale in A1 ed A2 a Conegliano.
Coach Rossato può contare su una batteria di opposti dove trovare il “titolare” e la “riserva” è compito arduo per chiunque. Infatti, oltre a Sara Perrone (‘89), titolare da subito e a Porcia praticamente da sempre (anche per lei nel suo curriculum solo un passaggio ad Ornavasso nella stagione 2011/2012), e che ha disputato un super campionato, il direttore sportivo nel mercato di gennaio ha messo a segno un colpo da 90. Infatti, dalla disciolta Brindisi, è arrivata a dar man forte alle biancoblu friulane Marta Agostinetto (‘87) , “vecchia conoscenza” della Lilliput con la maglia di Genova e soprattutto di Monza (quel Saugella che non più tardi di 3 anni fa ha dominato il girone A di B1 ottenendo la promozione in A2).
Per finire in banda troviamo Letizia Poser, classe ‘90 sbocciata a Porcia e tornata a casa dopo un anno di migrazione al Chions per farsi le ossa, e la sempreverde Marika Serafin, classe ‘77, la ciliegina sulla torta di questa squadra. Per lei diversi anni di serie A e tante coppe in bacheca, oltre ad un’esperienza oltreconfine in Russia.