LILLI “2000”, CENTallo di questi giorni

Trasferta nella Granda per il gruppo 2000 guidato da coach Debora Garnero, ospiti dell’A.s.d. Centallo. La gara di andata vide la nostra compagine portare a casa la prima vittoria (3-1) in questo campionato di serie C per cui le aspettative su questo match di ritorno sono positive ma sappiamo bene come ogni gara faccia storia a se. Alla Lilliput serve molto fieno da mettere in cascina per tentare di acciuffare in extremis una difficilissima salvezza.
Le aspettative vengono rispettate dalle nostre ragazze: con una prestazione davvero di buon livello si aggiudicano perentoriamente l’incontro per 3-0 (13,20, 23).
Dopo una lunga pausa (convocazioni Nazionali, tornei pasquali etc.) il gruppo si ricompatta e torna a giocare insieme, facendolo nel migliore dei modi con una prova assolutamente convincente in termini di personalità e determinazione.
Ci sono errori, questo si , ma va detto che la squadra riesce a metabolizzarli bene e a non commetterli mai consecutivamente, riuscendo così a sviluppare in modo organico e costante le proprie trame di gioco e portando il match sul piano a lei più congeniale.
Servizi jump-flot ficcanti e insidiosi, muri intimidatori e perentori, attacchi precisi e potenti….tutto gira alla (quasi) perfezione. Qualche sbavatura qua e là, ma l’impressione che se ne ha è che le ragazze abbiano sempre in mano le redini dell’incontro e non abbiano alcuna intenzione di cederle al Centallo.
Con due set già nel carniere il timore è per il possibile calo nel terzo set (Calton, Chisola, Barge….remember?) ma così non è: game, set and match per Lilliput.
Con questo terzo set abbiamo visto l’inizio del concretizzarsi di un processo di maturazione del gruppo; una presa di coscienza dei propri mezzi sia a livello individuale che collettivo, le cui basi stanno (oltre che nel lavoro quotidiano in palestra) in tutte quelle sconfitte maturate al 5° set, o meglio in quelle vittorie mancate dopo un vantaggio di due set a zero, che pur non avendo mosso poco la classifica, risultano ora essere i mattoncini e le fondamenta indispensabili per la maturazione di quella splendida compagine che ora è questo gruppo (che non dimentichiamo, è composta esclusivamente da atlete di 14/15 anni).
Molto è stato fatto, moltissimo è ancora da fare. Ogni progresso necessita di verifiche e possiamo dire che tali verifiche sono già lì ad attendere: sabato sera a Santena (Pala Brignole, ore 20,30) un avvincente scontro salvezza di serie C e domenica mattina ore 11 al PalaSanBenigno contro il Parella la seconda giornata della fase regionale U16.
Fino Alla Fine Tifiamo Lilli…