L’andata della semifinale è nostra

CUS TORINO – LILLARELLA 0-3
(14-25; 7-25; 14-25)

…se qualcuno ancora pensa che Lillarella sia un diminutivo e che il nome sia relazionato alla squadra come un attributo di relatività… si ricreda.

L’altra sera, contro il CUS, le nostre hanno sfoderato una prestazione maiuscola che ha – con tutto il rispetto – annichilito le avversarie.

I parziali, ma non solo nel punteggio mai in discussione – inizio primo set 1 a 13 !!! – ma nel gioco, perentorio e convincente hanno rivelato che la squadra e in crescita e che – mai dire gatto se non ce l’hai nel sacco – anche quest’anno la finale provinciale è alla nostra portata.

Una sconfitta – ma quando mai !!! – nella partita di ritorno sarebbe un suicidio alla luce di quanto visto l’altra sera.

Troppo forti le nostre ? deboli le altre ? diciamo convinte e convincenti le Lillarelle in ogni occasione, nonostante in attacco ci siano state alcune sbavature a alcuni errori di troppo.

In serata di grazia le centrali, muri, attacchi punti in battuta, soprattutto Micheletto.

Bene dietro sia in ricezione, sia in difesa.

La partita ha permesso una rotazione nei set, lasciando a riposo a turno l’una o l’altra.

Ma la testa – non il condottiero rinascimentale – la concentrazione, la cattiveria agonistica e soprattutto i punti in battuta hanno fatto la differenza mettendo in difficoltà le avversarie e impedendo loro di costruire azioni pericolose al nascere.

Devastanti in battuta Micheletto (+7), Buffo, Manina e Cicogna (+4).

… le battute si diceva… ma allora non è vero che l’ UNION fa la forza, meglio Chi SOLA che male accompagnate…

Un saluto affettuoso e rispettoso a tutte le avversarie.

A martedì.

P.E.S.

Buffo 9 – Cicogna 12 – DeAgostini 10 – Micheletto 12 – Pasca 7 – Saltarella 2 – Manina 4