La vittoria del cuore

SERIE B1 FEMMINILE GIRONE A: 19° TURNO DATA: 14-03-2015
LILLIPUT SETTIMO – FENERA CHIERI 3-2 (19-25; 25-17; 24-26; 25-17; 15-11)

La Lilliput Settimo getta il cuore oltre l’ostacolo e vince in rimonta al PalaSanbenigno contro la Fenera Chieri. Alla vigilia di questa sfida si affrontano la prima e la terza forza del campionato e la posta in palio è alta, ma come un fulmine a ciel sereno giunge in casa biancoblu l’infortunio alla schiacciatrice Federica Biganzoli, presente a mezzo servizio e di fatto utilizzata solamente per il giro in seconda linea, in cui non lesina generosità e spirito di sacrificio. Un macigno si abbatte sulla squadra di Massimo Moglio, capace però di essere più forte della sfortuna e di una compagine costruita per vincere come Chieri. Le settimesi fanno quadrato e mettono in campo tutto quello che hanno, anche nei momenti di difficoltà, e con grande caparbietà vanno a far loro questa importante vittoria. Una menzione speciale va spesa per Sara Cortelazzo, impiegata nel suo vecchio ruolo e capace di farsi trovare pronta in un momento così delicato, aggiudicandosi con pieno merito la palma di top scorer dell’incontro.
In avvio di gara la Lilliput ha il demerito di sbagliare troppo dalla linea del servizio e ad approfittarne è la Fenera Chieri che dopo la seconda sospensione tecnica (14-16) prende in mano le redini del gioco. In attacco le ospiti hanno percentuali migliori e per la squadra settimese la strada si fa tutta in salita, nonostante Yasmina Akrari al centro sia l’ultima ad alzare bandiera bianca: 19-25. Dopo il cambio di campo, la compagine di Moglio si presenta sottorete con tutta un’altra faccia e incrina le certezze delle chieresi. Avanti 8-2 alla primo timeout tecnico, la squadra capitanata da Marianna Bogliani offre il meglio di sé: Francesca Parlangeli è sicura in ricezione, Alessia Midriano si erge a protagonista in prima linea e Cortelazzo abbina punti in attacco a muri perentori che rispediscono al mittente i vani tentativi delle rivali. Il tecnico ospite si affida ai cambi, ma il set è ormai compromesso: 25-17. La gara è riaperta, però è Chieri ad entrare meglio nel vivo del terzo parziale di gioco. Valentina Soriani e compagne prendono un cospicuo vantaggio e fino al 20-24 sono padrone del campo, poi subiscono la reazione tutta grinta e carattere della Lilliput che con Roberta Bruno ed Erica Giacomel impatta a quota 24. La Fenera è più cinica nel finale e torna così avanti nel conto dei set: 1-2 (24-26). Da segnalare in questo parziale l’ingresso delle giovanissime Erika Garrafa Botta e Simona Buffo. La chiave del match è proprio il finale della terza frazione: le settimesi capiscono, nonostante tutto, di potercela fare e contagiano con il loro atteggiamento encomiabile in campo il numeroso pubblico di fede biancoblu che inizia a credere nell’impresa. Come successo nel secondo set, la Lilliput sale in cattedra sbagliando poco o nulla e fermando ripetutamente a muro le schiacciate delle ospiti. I riflettori sono tutti puntati sulla palleggiatrice Silvia Bazzarone, ex di turno, che colpisce ripetutamente dalla linea del servizio la squadra chierese, trascinando le compagne verso il tiebreak: 25-17. Nel quinto e decisivo set la formazione di Moglio insegue con tutte le sue forze la vittoria e regala all’ambiente biancoblu una grande soddisfazione. Sin dai primi scambi (5-3) è la Lilliput a comandare le operazioni, con tutte le giocatrici settimesi che lottano per un obiettivo comune, il successo, raggiunto meritatamente davanti ai propri sostenitori con il punteggio di 15-11.
Questa sì che è la vittoria del cuore!
Sabato 21 marzo, la Lilliput farà visita alla Red Volley Vercelli, dodicesima in classifica.

LILLIPUT PALLAVOLO SETTIMO: Bazzarone 5, Bruno 10, Akrari 16, Midriano 15, Biganzoli, Giacomel 11; Parlangeli (L); Garrafa Botta, Cortelazzo 18, Bogliani, Buffo. N.e. Bosi.
All. Moglio, 2° Giribuola.
FENERA CHIERI: Bersighelli 4, Nasari 15, Salvi 14, Soriani 13, Francesconi 16, Migliorin 9; Agostino (L); Curiazio, Marcone 1, Torrese. N.e. Levoni.
All. Gallo, 2° Druetto.

ARBITRI: Serena e Tarchi.

MURI PUNTO: Lilliput 20 (Akrari 9; Midriano 6; Cortelazzo 3; Bazzarone e Bruno); Fenera 13 (Saliv 6; Francesconi 3; Soriani 2; Migliorin e Bersighelli).
PUNTI IN BATTUTA: Lilliput 5 (Bazzarone 3; Bruno e Midriano); Fenera 9 (Francesconi 4; Migliorin 2; Salvi, Bersighelli e Soriani).
ERRORI A SERVIZIO: Lilliput 12 (Bruno 3; Giacomel e Akrari 2; Bazzarone, Cortelazzo, Biganzoli, Midriano e Bogliani); Fenera 10 (Soriani 3; Francesconi, Salvi e Migliorin 2; Nasari).