Ma che bella Lillarella!

LILLARELLA – PVB CIME CAREDDU 3-1
(25-18 ; 25-23 ; 17-25 ; 25-18)

Il Lillarella tira fuori gli artigli e nel palazzetto di casa, a Settimo, si riprende i tre punti lasciati a Canelli nel girone di andata.

Partono subito bene le ragazze di coach Gobbato ben intenzionate a rimandare dall’altra parte gli attacchi delle valide avversarie e a limitare i danni provenienti dal centro che, fuori casa, si erano rivelati letali.

Le intenzioni, coadiuvate da una buona tenuta dei livelli di attenzione ed intensità di gioco, vanno a buon fine e il primo set viene condotto e chiuso in vantaggio.

Al cambio di campo il canovaccio un po’ si ripete, ma le ospiti sembrano prendere le misure e si avvicinano fino a raggiungere e superare le giovani di casa. Belli però gli sguardi di intesa tra le nostre che mostrano un crescente affiatamento. Infatti non si scompongono e rientrano motivate, dopo un paio di time out, chiudendo con autorevolezza anche il secondo parziale.

Nell’intervallo le ragazze di Canelli appaiono abbattute e infatti alla ripresa del gioco vanno subito sotto. Un calo di concentrazione e i conseguenti errori di troppo in battuta e in attacco lasciano però lo spazio ad una rimonta che si compie verso la metà della frazione di gioco conquistata alla fine dalle ospiti.

Tra gli spalti un po’ di apprensione, ma il Lillarella dimostra la capacità di imporre nuovamente il proprio gioco e spegne le speranze delle ospiti di pareggiare il conto: set vinto e bottino pieno con un altro bel salto di punteggio in classifica.

Nel complesso una buona partita con scambi a tratti spettacolari ed intensi.
Per la coppia di coach Gobbato/Izzu “è fondamentale, a questo punto della stagione, allenarsi e affrontare le partite sempre al massimo della concentrazione, pensando solo alla prossima avversaria.”

Manina 5 – Cicogna 19 – Buffo 14 – Deagostini 11 – Pasca 4 – Micheletto 9 – L.: Demarchis / Colletta – Fantino – Stura – n.e.: Coggiola – Saltarella