La U16R ad Abano Terme

Cresce ancora questa bellissima manifestazione che ha visto nel 2012 il suo battesimo. Nella prima edizione si sono confrontate 12 formazioni. In quella che prenderà il via il prossimo 31 gennaio 2015 saranno ben 24 le squadre
che si contenderanno l’ambito trofeo dedicato agli amici Gianni e Doriana Campesan, “una coppia di dirigenti, nella vita e nello sport, che nel loro ruolo di operatori sportivi hanno sempre saputo coniugare l’attenzione per la crescita personale, oltre che agonistica, delle numerosissime atlete della provincia, partecipando in modo attivo alla crescita numerica della popolazione pallavolistica patavina (da anni con oltre 10.000 tesserati a stagione sportiva) intraprendendo, nelle loro esperienze di dirigenti, la strada delle sinergie per esportare i valori della disciplina della pallavolo”, ricorda il presidente provinciale di Fipav Padova, Fabio Nardo.
Pallavolo che nel Veneto, rappresenta una delle eccellenze delle discipline sportive del territorio regionale con l’attività proposta dalle oltre 450 società, tramite i loro 8.300 dirigenti, finalizzata dagli oltre 2.500 allenatori, praticata da 44.200 atleti e amministrata, settimanalmente nelle varie gare disputate, dai 600 arbitri dei quadri regionali del Veneto. “Un vero e proprio esercito – sancisce il presidente regionale del CONI Veneto, Gianfranco Bardelle – che negli anni è diventato un vero e proprio punto di riferimento per tutto il movimento sportivo Veneto. Professionalità e capacità organizzativa, sono le caratteristiche che la pallavolo ha affinato nel tempo e che sta mettendo a disposizione del sistema sport, che nel Veneto è stabilmente integrato in tutti i suoi comparti, turistico economico sanitario e scolastico, come sarà ampiamente illustrato nella pubblicazione del LIBRO BIANCO DELLO SPORT VENETO, che vedrà la sua presentazione entro il mese di maggio, con la raccolta di tutti i dati analizzati nel percorso iniziato assieme a tutti gli organismi sportivi ed amministrazioni locali nel 2012”.
Una Federazione, quella della pallavolo, che nell’ultimo quadriennio, ha avuto la capacità di organizzare ben due mondiali seniores, nel 2010 il maschile e nel 2014 il femminile, con il fantastico 4° posto delle ragazze, con in testa Valentina Diouf e Cristina Chirichella, ammirate di recente, il 6 gennaio sempre a Padova, nello spettacolo dell’All Star Game. “Manifestazioni fondamentali per la diffusione della nostra disciplina sportiva – esordisce il Consigliere Nazionale, il padovano Adriano Bilato – che quando riusciamo a portare nel Veneto ottengono risposte
da sold out in ogni occasione. Questo significa che tutti i Comitati Territoriali sono diventati veri e propri punti di riferimento per l’attività e che riescono a comunicare con efficacia con tutti i propri associati, che vi partecipano con molto trasporto. Ma è bello soprattutto notare quante siano le famiglie che con piacere assiepano gli spalti dei palazzetti, certificando quanto la pallavolo sia un ambiente tranquillo, frequentabile da chiunque e dove si respirano i veri valori dello sport”.
“Ed eventi come il Campesan – conclude il Presidente del Comitato Regionale FIPAV del Veneto, Roberto Maso – sono importantissimi per monitorare il livello di crescita delle giovani atlete: si confronteranno in questa competizione le migliori società del panorama nazionale, da dove, speriamo nei prossimi anni, “sboccieranno” le nuove Togut, Lo Bianco, Piccinini, Leggeri, Ferretti, Bosetti e tante altre che hanno dato e daranno soddisfazioni alla nostra maglia azzurra. Obiettivi da raggiungere, non certamente a tutti i costi, con la consapevolezza che tutto quello che si sarà ricevuto, anche in ambito sportivo, sarà un ottimo bagaglio d’esperienza per la vita di tutti i gironi, vita che non è fatta solo di pallavolo, ma dove la pallavolo è “maestra” nell’insegnare che solo giocando ‘di squadra’ e ‘per la squadra’ si ottengono i risultati”.
Parlare del Trofeo di Pallavolo delle Terme di Abano Montegrotto, è un po’ come raccontare una storia nata qui, alle Terme Euganee, che ha visto Fipav Padova ed il Comitato Regionale Veneto concepire quello che poteva essere un
torneo interregionale, come forse ce ne sono tanti.
Come in ogni racconto che appassioni, come in ogni famiglia che si rispetti, è poi la cura con la quale si approccia il proprio progetto, la dedizione che ci si mette nello svolgere ogni momento di crescita, la partecipazione con la quale si coinvolgono tutti coloro che si ritiene possano dare un apporto positivo e valido, a fare la differenza.
Il mondo dello sport ha sempre molto da insegnarci in questo senso, dal saper fare squadra al raggiungere gli obiettivi che ci si è posti, dal valutare gli atleti al saperli mettere nella posizione migliore per loro, dal creare importanti momenti di aggregazione al renderli vere e proprie manifestazioni, consolidandole come date
fisse nel calendario.
E secondo quest’ordine di eventi giunge ora alla sua quarta edizione il Memorial Gianni e Doriana Campesan, secondo un crescendo di impegno e di intese, che porta alle Terme Euganee 24 squadre di pallavoliste di tutta Italia, nove venete e quindici dal Nord e dal Centro, toccando città e regioni particolarmente care al nostro Bacino Termale Euganeo come la Lombardia, l’Emilia Romagna, il Lazio, il Friuli Venezia Giulia, il Trentino, il Piemonte.
Le Thermae Abano Montegrotto, alle quali è intitolata la 4^ edizione del Trofeo, un territorio a misura di sportivo, ricco di risorse termali tra le più apprezzate per chi vuole adottare uno stile di vita sano, saranno ancora una volta il luogo deputato ad accogliere nel migliore dei modi le atlete, i tecnici e gli arbitri che si fermeranno per le due notti, un totale di 410 persone.
Da 16 squadre, infatti, si è cresciuti a 24, ovvero le 24 migliori formazioni femminili Under 16, che saranno ospitate in 6 strutture termali: gli hotel Aqua, Millepini, Paradiso, Petrarca, Preistoriche e Verona ai quali va il mio ringraziamento per la disponibilità e collaborazione.
A tutte le giovani promesse della pallavolo italiana in arrivo daremo la migliore ospitalità, affinché si sentano nella loro palestra, pur aggiungendo qualche momento di relax nelle calde acque termali delle nostre piscine, ottimali per recuperare concentrazione ed energie, ma anche per il defaticamento post partita.
Scopriranno che le Thermae Abano Montegrotto sono un luogo ideale in cui allenarsi, riposarsi, rigenerarsi, o semplicemente per trascorrere una vacanza in un territorio di cultura e natura che ben si presta ad uno stile di vita sano. Un territorio in cui la salute e la prevenzione, così importanti per queste atlete che fanno della propria condizione fisica un lavoro ed una passione, sono storicamente garantite, a partire dal fango termale Euganeo, tutelato dal Brevetto Europeo sull’Efficacia del Principio Antinfiammatorio, caso unico per un prodotto termale.
Lo sport diventa così motivo di visita e di soggiorno, momento di scoperta e di conoscenza, ma anche fenomeno di
intrattenimento ed animazione turistica del territorio.
68 partite nei dodici impianti di tutto il territorio tra Abano, Battaglia, Due Carrare, Selvazzano, Torreglia e
l’immancabile PalaBerta di Montegrotto, sede della finale, grazie alla collaborazione di tutte le rispettive
Amministrazioni Comunali, renderanno questo fitto calendario di match, uno spettacolo di gioco e divertimento
anche per cittadini e visitatori.
Auguro a tutti un buon divertimento e alle pallavoliste che questa sia solo una delle prime bellissime esperienze all’interno di un torneo ormai nazionale, ma anche solo una delle prime bellissime esperienze che si possono vivere alle Terme Euganee.
Gianni nasce a Padova il 31 marzo 1950. Fin da ragazzo la sua grande passione è la pallavolo, una passione che è
stata sempre condivisa con la sua adorata moglie Doriana.
Percorre tutte le tappe del vero sportivo. Come giocatore esordisce a 16 anni con la squadra del Brusegana nel ruolo di alzatore poi anche come allenatore-giocatore. Agli inizi degli anni settanta si è dedicato alla carriera arbitrale, mentre alla fine del decennio ha ricoperto il ruolo di vice allenatore della Thermomec Padova in serie A2 maschile.
Per due stagioni a metà degli anni ottanta è stato Presidente del comitato provinciale Fipav di Padova, distinguendosi per le sue qualità umane. Da qui in avanti una passione tutta per il volley in rosa.
E’ stato socio fondatore della Pallavolo Tregarofani di Padova, di cui ha rappresentato sempre la vera anima, ricoprendo tutti i ruoli da dirigente, a direttore sportivo, a Presidente.
Memorabile il traguardo in serie A2 raggiunto negli anni ’80 con lui direttore sportivo, sempre molto attento al settore giovanile, già da allora e sempre più negli ultimi tempi, nonostante la malattia.
Discreto, riservato, fedele, saggio, è stato l’ispiratore di tutto ciò che è stato proposto dalla “sua” società. Non è mai mancato a nessuna partita, dalla prima squadra al minivolley, con la sua macchina fotografica a immortalare i momenti belli, a imbestialirsi per quelli brutti ma subito pronto ad incoraggiare atlete e allenatori a rialzarsi e lottare.
Sempre accompagnato dalla sua adorata Doriana, con la quale ha sempre condiviso soddisfazioni e delusioni, ma
sempre con compostezza e razionalità.
Gianni non è più con noi dal 2 agosto 2011, ma ci piace ricordarlo in ogni momento vissuto in palestra.
Doriana, ammalata da tempo, l’ha raggiunto nei primi giorni di marzo 2012, dopo aver mantenuto la promessa che aveva fatto a tutto il movimento della pallavolo padovana: riuscire ad essere presente alla premiazione del Memorial istituito in ricordo di Gianni, premiazioni avvenute con grandissima partecipazione e commozione da tutti
i presenti il 19 febbraio 2012.
Non potremo mai dimenticare queste bellissime persone.
Ogni azione di gioco, ogni applauso, ogni delusione, ogni scatto fotografico, ci ricorderanno questi grandi amici che
ci hanno lasciato in eredità tantissimi valori da continuare a veicolare nel nostro bellissimo mondo.

6 Le amministrazioni comunali coinvolte nell’organizzazione:
· Comune di Abano Terme
· Comune di Battaglia Terme
· Comune di Due Carrare
· Comune di Montegrotto Terme
· Città di Selvazzano Dentro
· Comune di Torreglia

12 Gli impianti che verranno utilizzati per disputare le gare:
· Abano Terme : Istituto Alberti, Via Pillon, 4
· Abano Terme : Palasport, Via Vittorino da Feltre, 1
· Abano Terme : Palestra Comunale, Via dei Tigli, 4 (località Giarre)
· Abano Terme : Palestra San Giuseppe, Via Montegrotto, 20
· Abano Terme : Scuole Medie Vittorino da Feltre, Via Maroncelli, 1
· Abano Terme : Tensostruttura Alberti, Via Pillon, 4
· Battaglia Terme : Palasport, Via Orlando
· Due Carrare : Palestra Azzurri d’Italia, Via Roma, 69
· Montegrotto Terme : PalaBerta, Via Lachina
· Selvazzano Dentro : Impianti Sportivi Ceron, Via Euganea
· Selvazzano Dentro : Palestra Mennea, Via San Marco, 1/A
· Torreglia : Palasport, Via Tobagi, 7

6 Gli alberghi che ospiteranno le delegazioni e la struttura organizzativa:
· Hotel Terme Paradiso, Via Flacco, 96 – Abano Terme
· Hotel Aqua, Viale Mazzini, 11 – Abano Terme
· Hotel Terme Petrarca, Piazza Roma, 23 – Montegrotto Terme
· Hotel Verona, Via Flacco, 75 – Abano Terme
· Hotel Terme Preistoriche, Via Castello, 5 – Montegrotto Terme
· Hotel Terme Millepini, Via del Catajo 42 – Montegrotto Terme

9 Le associazioni sportive coinvolte nell’organizzazione:
· Asd Bertha Volley
· Asd Due Monti Abano
· Asd Libertas Torreglia
· Asd Monselice Pallavolo Femminile
· Asd Pgs Carrarese Euganea
· Asd Thermal Volley
· Asd Us Giarre
· Asd Us Medoacus
· Gsd San Giuseppe Abano

Altri dati:
· 500 le t-shirt realizzate per l’evento e consegnate a tutti i partecipanti
· 24 le formazioni partecipanti
· 350 le atlete in gara
· 68 le gare previste nella due giorni del Memorial
· 50 lo staff dei volontari a supporto dell’organizzazione
· 24 gli arbitri designati per la direzione delle gare
· Oltre 2.000 tifosi, simpatizzanti, familiari e appassionati attesi ad assistere le gare