Ancora uno stop in C

Dopo la pausa natalizia si riprendono gli allenamenti e ci si prepara ad entrare di nuovo in campo. Come al torneo Anderlini di Modena, il gruppo non è al completo, la nostra “centralona” Marina Lubian, è impegnata nella Nazionale juniores U18 in Slovacchia per le qualificazioni degli europei, (a lei vanno tutti i nostri più sentiti complimenti).
La squadra inizia il 2015 con una partita di serie C, contro la Sicom Cherasco, compagine che rimane nella parte medio-bassa della classifica, 11° posto a 12 punti al momento dell’ingresso in campo. L’appuntamento è in casa loro, ma si spera comunque di riscattare, almeno in parte, la brutta prestazione di fine 2014.
Primo set che gira punto a punto da subito, le ragazze sembrano voler davvero fare bene questa volta, cariche al punto giusto. Tengono bene fino al 19 pari, mai più di due punti avanti le avversarie, poi convinte e grintose le nostre si portano sul 22-20, il primo traguardo sembra vicino. Ecco, appunto,. .SEMBRA,…in un attimo la reazione delle avversarie che, intelligentemente, individuano i nostri punti deboli et voilà!…si perde il set 25-22.
Tutto da iniziare. Si spera in una reazione immediata delle Moglio girls (che qui sono Garnero girls, in quanto coach Moglio impegnato con la B). Dopo tutto, il primo set non è andato così male, i presupposti per far bene e combattere di nuovo ci sono tutti. Invece no, le ragazze sono subito schiacciate con un bel 5-0 per Cherasco. Poi il primo punto 5-1 …ma quei 4 punti di distacco ci perseguitano sino a fine set, anzi, Cherasco allunga e ci lascia a 17. Altro set perso.
Si rientra in campo, subito 3-1 per la Lilli, forse questa volta ci siamo….ma Cherasco ci raggiunge e si inizia con un punto per parte sino al 9-10 per le avversarie che recuperano ogni palla e non fanno cadere niente, prendono il largo e si portano sul 18-12 a loro favore. Si cerca di combattere ancora, il tabellone però indica uno scomodo 22-14. Poi un guizzo di energia, finalmente uno spiraglio di luce si intravede, 3 punti consecutivi e si va a 22-17. Le avversarie non ci stanno, 23esimo punto per loro, ma neanche noi molliamo la presa e con un parziale di 5 punti di fila si va sul 23-22. Sembra proprio il momento giusto per dare gas e portarsi a casa il set. Non bastano i nostri FORZA LILLI e tutti gli incitamenti possibili a bordo campo, purtroppo la luce si spegne di nuovo e come un finale di film già visto, il set lo vince il Cherasco, che si porta a casa un match che, per l’ennesima volta, avrebbe potuto essere alla nostra portata, (senza nulla togliere alle avversarie che sono state pronte su ogni palla, si intende) con un po’ più di convinzione, voglia di combattere e meno errori gratuiti ed evitabili.
Inizio d’anno in salita per questa Lilliput che deve iniziare a crederci di più e deve avere più coraggio. Combattere fino alla fine ragazze, stringere i denti e tirare fuori le… unghie….i set non finiscono sul 22, è ora di cambiare marcia e aver testa e orgoglio per arrivare a 25!!! Sempre pronti a sostenervi, sempre con voi, ANDIAMO LILLI ANDIAMOOOOO!!!!