Il Cogne passa a Settimo

LILLIPUT PALLAVOLO – CCS COGNE ACCIAI SPECIALI 0-3
(18-25; 22-25; 21-25)

Questa settimana il gruppo 2000 Under 16 Regionale/serie C gioca soltanto la gara del campionato di categoria in quanto quella del campionato U16 Regionale è stata rinviata al 10 dicembre (per via della convocazione di Marina Lubian -in bocca al lupo da tutta la Lilli- ad una 3 giorni nel Club Italia di coach Mencarelli).
Le nostre ospitano il Cogne, squadra di vertice del girone.
L’avvio sembra promettente: bene un pò tutti i fondamentali ma soprattutto buoni atteggiamento e concentrazione, tanto che la sensazione è che oggi si possa rimpolpare la classifica al momento un pò asfittica.
Conduciamo infatti le danze fino all’8-7, poi, come i migliori fuochi di paglia, finita la veemente vampata iniziale, ecco rispuntare dalle ceneri errori in serie, quelli che fanno “tanto male” e che portano insicurezza poi in ogni gesto tecnico. A rotazione arrivano errori in ricezione, attacco o muri scomposti, alternati magari a ottime giocate.
Ma tanto basta alle nostre avversarie che con esperienza e bravura approfittano dei nostri errori e senza troppa fatica chiudono in scioltezza e si aggiudicano il primo parziale 25-18.
Non ci dilunghiamo troppo nel dettagliare gli altri due set (vinti sempre dalla compagine valdostana 25-22 e 25-21), in quanto molto simili tra loro al primo: fiammate di ottimo gioco delle nostre ragazze alternate a momenti di “buio” con errori non forzati commessi a turno da tutte le presenti in campo. Certo, direte voi, c’è anche l’avversario!! Rispondo che si, è vero, ed è avversario sicuramente di alto livello per la categoria, ma l’impressione che ne abbiamo guardando il match è che la nostra compagine sia (passateci la similitudine motoristica) una bellissima auto sportiva, con tanti cavalli, stupendi cerchi in lega, di color rosso fiammante, ma che una volta messa in moto tenda ad “ingolfarsi”, e non riesca, se non a tratti, a scaricare a terra tutta la “cavalleria” di cui dispone. Quando il motore gira bene giochiamo tranquillamente alla pari delle avversarie, per poi mortificare in un attimo quanto di buono appena fatto con una battuta sbagliata o un attacco fuori o una ricezione errata.
Archiviamo quindi questa ennesima prova senza punti, certi che il gruppo tutto saprà trarne buon insegnamento per lavorare su tutte quelle componenti che, ne siamo certi, porteranno la squadra a “pulirsi i carburatori” e far vedere (soprattutto a loro stesse) cosa sono in grado di fare. Ci vuole un evento, una prestazione di alto livello, un risultato importante che ridia loro fiducia nei propri mezzi e siamo strasicuri che questo evento non è così lontano a venire.
Prossima gara domenica 23 c.m. a Carrù, palazzetto la Nicoletta, vs LPM Mondovì.