#LUNIONeFALAFORZA#CHESPETTACOLODI16#AVANTICOSI’LILLI

UNIONVOLLEY – LILLIPUT 1-3 (15-25 15-25 25-20 17-25)

Il week end del gruppo 2000 si conclude in quel di Orbassano, ospiti, per la seconda giornata del campionato U16 Regionale, di quell’UnionVolley detentore del titolo provinciale che l’anno scorso ci negò la finale e che andò meritatamente a conquistare il titolo contro l’altra nostra U16.
I presupposti per una “battaglia” ci sono: campionesse in pectore le avversarie, bella rivalità sportiva tra le società, e, ciliegina sulla torta, i tecnici che siedono sulle due panchine si “scontrano” nuovamente a meno di 24 ore di distanza !!
Eh si, infatti Massimo Moglio e Cristiano Mucciolo siedevano anche sulle panchine delle prime squadre di Lilliput e UnionVolley sabato sera a Pinerolo, per il derby piemontese di B1, con vittoria di UnioVolley-Mucciolo sul filo di lana (15-11 al tie break) dopo una gara equilibrata.
Questa volta tocca a coach Moglio esultare a fine gara, ma a differenza del match della serie maggiore, ieri sera ad Orbassano la gara ha vissuto sull’incertezza solo per 15 minuti circa, ovvero fino al 10-10 del primo set: è il momento in cui le ragazze di Moglio schiacciano il pulsante dell’overboost, mettono la freccia e lasciano sul posto le pur brave avversarie, scaricando a terra buona parte del potenziale tecnico in loro possesso. Questo è il “loro” campionato (anche se a volte dimentichiamo che hanno mediamente un anno in meno delle avversarie -ndr-) e qui vogliono dire la loro, con personalità ed autorevolezza.
E allora vediamo servizi velenosi e ficcanti (e, cosa molto importante, con bassissima percentuale d’errore), fase di attacco con buona alternanza di colpi potenti a terra o di giocate più tecniche in cerca delle falle difensive Uniovolley o ancora di attacchi sapienti a “usare” il muro avversario col block out (regola del contrappasso dantesco…..di solito situazione che le nostre subiscono…), ricezione precisa e puntuale che consente alla nostra setter (e la nostra, permettetemi la battutaccia, è una setter di pura razza 🙂 ) di effettuare giocate da applauso, ed ottima fase difensiva a neutralizzare i potenti attacchi avversari effettuando inteventi anche di notevole difficoltà tecnica che strappano gli applausi del pubblico sugli spalti.
Anche il muro, solitamente tallone d’achille, questa sera viene utilizzato per il meglio e spesso sugli attaccanti avversari calano tenebre in cui è impossibile organizzare un attacco che non vada a schiantarsi contro le manone delle nostre ragazze.
Primi due set che scorrono via uno sulla falsariga dell’altro, mentre il terzo set vede sul 18-18, in un set più equilibrato dei precedenti due, un brusco (e brutto) calo di attenzione delle nostre che con una serie di errori (un pò in tutti i fondamentali…) cedono il passo ed il set alle ragazze dell’UnionVolley, brave a cogliere al volo l’opportunità di riaprire il match.
A questo punto verrebbe da temere per gli esiti del quarto set, ma nella pausa coach Moglio ridà la carica alle nostre, che scendono in campo nuovamente con concentrazione e adeguata “cattiveria” agonistica, lasciando subito intendere alle avversarie che il set di prima è stata una parentesi già archiviata e quindi riecco improvvisamente comparire servizi, attacchi muri e difese, il tutto di alto profilo. Sul 20-12 per le nostre ancora un piccolo calo di concentrazione e poi via a chiudere: 25-18, Game, set and match.

Sul campo dove l’anno passato, pur giocando una buona gara, le nostre ragazze vivevano una delle (poche) delusioni sportive della stagione, quest’anno si rifanno e con gli interessi, battendo una squadra forte e dall’indiscusso blasone, fatto che rende ancor più grande la loro vittoria. Da sottolineare inoltre che la prestazione nella sua totalià ha visto un drastico calo dell’errore non forzato, anche se restano ampi margini di miglioramento individuale.
Come sempre, mai sedersi sugli allori, anche perchè si tratta di una vittoria di tappa………..più in là arriveranno le tappe più dure. quelle delle Alpi e delle Dolomiti, dove il vento soffia forte, le pulsazioni salgono e la prestazione deve essere fatta in condizioni spesso avverse, tappe per le quali dovranno farsi trovare pronte se vorranno gioire del traguardo finale.
Alla prossima, in casa, domenica 2 novembre ore 11, vs Bonprix Teamvolley Biella

FINO ALLA FINE TIFIAMO LILLI …!!!!