Il mese della Madonna (e di tanti altri Santi che si sono affacciati…..)

Vi faccio fare una corsa veloce durante un mese veramente particolare.

Il mese Mariano 2014 si apre con dolore, sofferenza e lacrime una sera merdosa nel cuneese, ci porta via il capitano per un po’; ci porta via anche lo spareggio in casa, ma credetemi quello conta meno, la U14 si qualifica per le finali regionali , la 18 praticamente fa lo stesso già alla seconda giornata, la 12 non ce la fa per la final four provinciale.. brave comunque; il sabato dopo arrivano le mutandare di Busto e Valeria è best scorer; la 16 si vendica della finale provinciale con Union e stacca il biglietto per la final four di Vercelli; prepariamo la finale play-off di Trento, settimana “passionale”, il capitano rimanda l’operazione perchè vuole esserci almeno da tifosa, arriva Trento, è una botta; noi facciamo un po’ poco, altre lacrime di rabbia e frustrazione, un po’ di scazzo, ma non si può respirare domani final four regionale u14; Alba fa paura, poi un po’ meno, poi un po’ meno e Alba non c’è più , ci sono “loro” ma lo sapevamo e sappiamo anche che dobbiamo vincere perchè? perchè ne abbiamo di più … non è una passeggiata ma alla fine ne veniamo fuori come deve essere; finali nazionali, altre lacrime diverse da sopra.., a Settimo nel frattempo la 18 stacca il biglietto per final four regionali ….e son 3! ma mica puoi fermarti adesso, arriva Trento da noi, con pifferi e trombette per festeggiare, sono tanti, da loro hanno visto poco di quello che siamo… almeno glielo facciamo vedere, si spaventano (di brutto), ma vincono e la somma delle due partite fa quel risultato, giusto, sono in A; noi abbiamo capito che le partite vanno fatte tutte a 1000 anche quelle che sembrano stregate, quelle che più di tanto non viene, ma tutto quel che viene lo devi fare, non di meno; stop?, no Vercelli final four regionali u16; è dura lo sappiamo ma al mattino con Biella spigoliamo troppo, paghiamo e sta volta si poteva fare un po’ di più; finalina un po’ moscia e anche Trecate ci batte; in finale “loro” asfaltano Biella e si prendono quello che si meritano (Modena);stop? no via verso la Puglia con la 14 e a Novara con la 18 dove l’ennesima prova di carattere di queste ragazze in semifinale con Acqui ci apre le porte alla quinta finale di fila contro Asti; “loro” vincono , ma non facile come credevano e le nostre fanno il loro anche in finale; e Pukka è di nuovo regina piemontese; intanto dalla Puglia arriva la notizia che la U14 diventa bronzo nazionale (dopo quelli di Riace) dopo un torneo bellissimo culminato con la semifinale con Orago …spettacolo puro

Corri corri siamo finiti lunghi, prendendoci anche il 1/6; un pensiero al nostro signore dell’ubiquità che ha fatto tutto quello che ho raccontato più (visto che avanzava qualcosa) la selezione regionale (anche le ragazze eh..), poi vuoi non vedere l’allenamento della U11? dai … vuoi non dare una mano a Silvia un sabato mattina? dai…. vuoi non fare il corso allenatori? dai….. viene Pieragnoli, mettiamo le nostre? dai…. (come dice il Liga: sei un po’ nervoso e un motivo ci sarà, vivo morto o X)

Il mese della Madonna (e di tanti altri Santi che si sono affacciati…..) ha visto tutta la Nostra Gente ridere, piangere, sorridere, cristonare, gridare, incoraggiare, fotografare, poi telecronache, pullman, alberghi, aerei , spriz, ma anche non dormire, mangiare di notte, dormire in camper, kilometri e kilometri, dormire in palestra, guardare “loro” invece che noi, soffrire come bestie e godere come ricci….

Io prego che un mese così la Madonna ce lo mandi tutti gli anni.