Don't Miss

Bella vittoria a Cisterna: la Lilliput chiude all’ottavo posto

La Lilliput Pallavolo chiude la stagione regolare 2016/2017 espugnando il campo della Omia Cisterna. Vittoria netta quella ottenuta dalla squadra di Maurizio Venco, brava ad imporre il maggior tasso tecnico contro un’avversaria già retrocessa. Una superiorità espressa in tutte le voci statistiche, dalla ricezione alla percentuale in attacco, oltre che sul campo, in cui la Lilluput non ha quasi mai faticato se si esclude il primo parziale chiuso sul 23-25. I restanti due set si sono conclusi a 21 e 19, confermando la buona prova delle biancoblù di Venco, bravo a far ruotare tutte le giocatrici a disposizione ricevendo buone risposte da tutte le atlete impiegate.
La miglior realizzatrice dell’incontro per la Lilliput è stata la rumena Adriana Vilcu, apparsa in gran forma in questo finale di stagione: per lei 17 punti con il 50% in attacco e il 67% in ricezione, impreziosito da un 61% nella ricezione perfetta a conferma della sua ottima serata. In evidenza anche capitan Biganzoli, che ha chiuso con 12 punti e il 69% in ricezione, seguita da Akrari con 7 punti e Fiore con 6. Ampie rotazioni che hanno coinvolto anche la regia: Venco ha iniziato i primi due set con Cumino in palleggio, ricevendo buone risposte ma provando nell’ultimo set Giulia Malvicini, anche lei in evidenza nel match vinto per 3-0.
In doppia cifra per Cisterna la giovane Arianna Barboni con 11 punti e Jessica Ventura, che ha chiuso a quota 10 punti.
Con la vittoria ottenuta all’ultima giornata la Lilliput è riuscita ad agganciare l’ottava posizione in compagnia del Fenera Chieri e della Golem Palmi: un risultato splendido per le biancoblù, che hanno ottenuto il loro punto più alto della storia arrivando a due sole punti dalla zona playoff, il cui ultimo posto è stato conquistato dalla Millenium Brescia a quota 39. Una stagione che difficilmente verrà dimenticata per molti motivi: il punto più alto della storia della Lilliput, le basi gettate per costruire il futuro societario, le tante giovani lanciate e coinvolte nel progetto serie A2. Il futuro è alle porte e la Lilliput si è preparata nel migliore dei modi: poco importante che con una sola vittoria in più si potevano agganciare i playoff proseguendo la stagione. Da domani si inizierà a lavorare per il futuro senza dimenticarsi di godere appieno di un presente luminoso e, evidentemente, in grande crescita.
OMIA CISTERNA-LILLIPUT PALLAVOLO 0-3
(23-25, 21-25, 19-25)
CISTERNA: Borelli 2, Fusari 1, Barboni 11, Bulajic 7, Ventura 10, Modena 5, Pizzuti (L), Ambrosino ne, Marinelli ne, Bottan ne, Maruotti ne, Farkas ne. All. Droghei. Ass. Saccucci.
SETTIMO TORINESE: Cumino 2, Vilcu 17, Akrari 7, Fiore 6, Biganzoli 12, Midriano 5, Parlangeli (L), Malvicini 2, Tonello, Kone 4, Cortelazzo, Joly ne. All. Venco. Ass. Perrotta, Medici.
NOTE: Durata set 22’, 22’, 22’ tot: 66’. Cisterna (Ric 44%, perf 25%, ace 5, err batt 7, att 29%, muri 6, err 20). Lilliput (Ric 63%, perf 51%, ace 8, err batt 17, att 39%, muri 6, err 13).

You must be logged in to post a comment Login